Bando di concorso 48esimo FDO

Fotoro 2016 -Bando (ITA)

Fotoro 2016 – Bando (EN)

ISCRIVITI: COMPILA IL FORM

Info: fotorofilmfestival@gmail.com

Annunci

Teatro a Domicilio


18-teatro-ambulante-30x35-700x611

 

“Il Teatro a domicilio” è una iniziativa che nasce a Messina in collaborazione con artisti operanti nel territorio, il “Fotogramma d’Oro Film Festival”, “la Feltrinelli Point Messina”, “Corto di Sera” e l’associazione culturale “Maneggiare con Cura” di Letojanni. Il principio posto alla base di questo progetto è quello di portare il Teatro, e non solo, in un ambiente domestico – che non sia quello istituzionalmente inteso – dove un gruppo di amici si riuniscono per godersi uno spettacolo teatrale, un concerto, una proiezione di cortometraggi, ed altro ancora, in una dimensione informale, casalinga e conviviale. Infatti, dopo lo spettacolo si rimarrà insieme per discutere e commentare con la compagnia e/o con gli autori la piece in programma gustando gli stuzzichini al buffet. Per partecipare al “Teatro a domicilio”, quindi, non è necessario mettere a disposizione il salotto o il salone di casa, generalmente destinati alla rappresentanza, basta anche uno spazio come un garage, un cantinato, un sottotetto. Insomma ogni spazio va bene per “Il Teatro a domicilio”, basta solo un po’ di spirito di iniziativa e tanta tanta voglia di stare insieme! Partecipando a “Il Teatro a Domicilio” si contribuirà a finanziare il “Fotogramma d’Oro Film Festival 2016” che si svolgerà a Messina dal 25 al 28 maggio alla Sala Fasola del Cinema Multisala Apollo.

CARTELLONE 2016

15 e 17 gennaio: “Novecento” di Alessandro Baricco, con Francesco Biolchini;- 29 e 31 gennaio: concerto “Un lupo sul divano” con Mimì Sterrantino (voce, chitarra acustica, armonica, stomp box) e Francesco Frudà (Chitarra elettrica e mandolino);

12 e 14 febbraio: “Niño” di Tino Caspanello, con Cinzia Muscolino, regia di Tino Caspanello;

26 e 28 febbraio: proiezione di cortometraggi tratti dalla videoteca storica del Fotogramma d’Oro  Film Festival (in collaborazione con Corto di Sera). Per informazioni e prenotazioni scrivere a teatroadomicilio2016@gmail.com.

Considerato l’esiguo numero di posti disponibili, è consigliabile la prenotazione e il pagamento del biglietto d’ingresso pari ad € 10,00 a persona, fatta eccezione per le proiezioni del 26 e 28 febbraio che sono ad ingresso gratuito.

Gli spettacoli si svolgeranno in location domestiche e l’ingresso sarà regolato dal proprietario della location stessa.

Fotogramma D’Oro e FNC

La F.N.C. è stata costituita nel 1958 a Torino con la denominazione di Federazione Nazionale Cineamatori. Nel 1984 a seguito della diffusione dei supporti video che hanno in parte sostituito la pellicola, ha assunto la denominazione di “Federazione Nazionale Cinevideoautori”. Nello statuto si legge che la Federazione “ha lo scopo di diffondere la cultura cinematografica, promuovere, sviluppare e coordinare le attività non professionali del cinema in genere ed in particolare del film a passo ridotto e dei sistemi video”. Ecco, quindi che nasce l’idea di organizzare il festival di cortometraggi, Fotogramma d’Oro, la cui prima edizione è stata realizzata appunto a Torino nello stesso anno della costituzione, ossia nel 1958.

Dopo Torino il Festival, seguendo la residenza del presidente in carica, ha avuto sede a Limone Piemonte, a Cesenatico, a Cattolica, a Castrocaro Terme, a Trieste, a Garbagnate Milanese ed ora a Messina.

E’ facile comprendere l’importanza di questa rassegna, sia per la sua età, sia per il valore delle opere che nel tempo sono state presentate e che fanno parte della storica filmoteca del Fotogramma d’Oro. Si tratta di centinaia e centinaia di titoli in supporti che vanno dalla pellicola al DVD, passando per la videocassetta di vario formato. Oltre ai supporti, la filmoteca del Fotogramma d’Oro è la rappresentazione storica del percorso che il cinema breve, il c.d. corto, ha intrapreso nel tempo. Un percorso assolutamente originale che molto spesso si distacca dalle regole della grammatica narrativa che il cinema classico impone per dare sfogo ad uno stile frutto di una ricerca personale ed indipendente che usualmente viene chiamato “amatoriale”, o ancora peggio, “dilettantistico”.  A questo proposito è intenzione del Direttivo della Federazione dare una collocazione definitiva a questo materiale di grande valore storico ed artistico che, fino ad ora, ha seguito il presidente in carica. Vorremmo che sia Messina ad accogliere questa preziosa raccolta, peraltro in continua crescita quantitativa e qualitativa in quanto alle opere attualmente disponibili si aggiungeranno, anno per anno, quelle che saranno presentate alla successive edizioni del Festival.

A tal proposito l’Università degli Studi di Messina ha dato la propria disponibilità ad acquisire definitivamente e a tutelare questo prezioso patrimonio culturale, divenendo così partner del Festival.

Tornando a parlare del Fotogramma d’Oro Film Festival, la 48a edizione si caratterizza per il suo forte rinnovamento sul piano dei contenuti e sulla struttura organizzativa. Potremmo definirla “la primavera del Fotogramma d’Oro” “quasi a voler simboleggiare un rinnovato impegno d’intenti e di idee e quel desiderio di sole e d’aria fresca che s’addicono soprattutto a gente giovane con idee giovani (cioè nuove) in testa”, come ha scritto il presidente della FNC, Giancarlo Tesini, nella prefazione al catalogo del Festival organizzato nel 1975.

Dopo quarant’anni si ripropone, quindi, l’esigenza del rinnovamento che deve essere affidato, appunto, ai giovani. Intendiamo aprirci a nuove tecniche espressive, valorizzando i canali non convenzionali e i nuovi supporti tecnologici.

Per questo motivo nel bando, oltre al concorso al quale gareggeranno per l’assegnazione dei Premi Ufficiali (Fotogramma d’Oro, Fotogramma d’Argento e Fotogramma di Bronzo) le opere realizzate con le tecnologie tradizionali, abbiamo previsto due Premi Speciali riservati, il primo, ad opere realizzate con veicoli ICT (Information and Communication Technology), insomma con strumenti e tecniche non convenzionali quali tablet, go-pro, smartphone etc. (durata massima 5’), il secondo, consistente in uno spot che diventerà il teaser del Festival, ovvero la sigla d’apertura e chiusura dell’edizione 2015 (durata massima 1,30’). Inoltre, su espressa richiesta degli Assessorati comunali all’Ambiente e alla Cultura, abbiamo istituito il terzo premio speciale, a tema fisso, intitolato AmbietiAmoCi: “Mediterraneo da Vivere: tra Ambiente e Arte, Cultura e Tradizioni, Gastronomia e Storia” (durata massima 15’).

Ci saranno due Giurie qualificate alle quali consegneremo le opere dopo una accurata selezione: la prima Giuria si occuperà di valutare le opere realizzate con le tecnologie tradizionali, mentre la seconda, composta da giovani, giudicherà le suddette opere realizzate con strumenti non convenzionali. Inoltre, per una maggiore diffusione dell’iniziativa, stiamo contattando tutte le realtà culturali e sociali esistenti nel territorio che, a vario titolo, possano essere interessate a fornire un prezioso contributo in termini di esperienza, di idee e di partecipazione diretta.

Nell’ottica della creazione di una rete di festival che favoriscano la visione delle opere in aree ed occasioni sempre più vaste e rilevanti, dall’edizione 2016, in virtù della collaborazione stretta tra la Federazione Nazionale Cinevideoautori e il Festival “Corto di Sera”(la cui quarta edizione si è svolta nel mese di agosto ad Itala) tutti i cortometraggi pervenuti entro i termini previsti dal bando di “Corto di sera” verranno di diritto iscritti alla 48esima edizione del Fotogramma d’Oro, e viceversa. E’ nostra intenzione estendere questa collaborazione ad altri Festival operanti nel territorio nazionale ed estero. Per questo motivo sono in corso colloqui con altre associazioni che organizzano rassegne dello stesso genere.

Per ultimo, ma non certo per importanza, traendo spunto da un’idea di successo avviata con L’Occhio del Ciclope Messina Video Festival (da noi realizzato come associazione “Proposizione Scenica” affiliata FNC) che ha avuto come ospiti, in due distinte edizioni, artisti come Stefano Bessoni ed Antonio Rezza, l’edizione 2016 del Fotogramma d’Oro avrà come Ospite d’Onore un regista che ha iniziato con il cortometraggio per poi dedicarsi con successo al lungometraggio. Ci riferiamo a Massimo Coglitore, il quale è reduce dalla realizzazione del film “The Elevator”, che sarà distribuito nelle sale cinematografiche italiane a partire da gennaio 2016. Per noi è motivo di grande orgoglio avere un regista messinese quale ospite d’onore della prima edizione messinese del Fotogramma d’Oro. Egli ha accolto con piacere il nostro invito e sarà quindi presente nei giorni in cui si svolgerà il Festival, inoltre sarà il Presidente della Giuria.

Il Fotogramma d’Oro Film Festival si svolgerà a Messina dal 25 al 29 maggio 2016, presso il Cineauditorium Fasola (Cinema Multisala Apollo) con ingresso libero.

Elenco dei Soggetti pubblici e privati che hanno aderito alla manifestazione:

  • Università degli Studi di Messina;
  • ALuMnime, associazione degli ex allievi dell’Università degli Studi di Messina;
  • Laboratorio psicoanalitico “Vicolo Cicala”, Messina (affiliato FNC);
  • ARB Service, Messina;
  • Assessorato all’Ambiente del Comune di Messina;
  • Assessorato alla Cultura del Comune di Messina;
  • Cineforum Don Orione, Messina;
  • Libreria Feltrinelli Point, Messina;
  • Caffè Barbera, Messina;
  • THM – Town House Messina;
  • Nora Images, Reggio Calabria;
  • “Corto di Sera” rassegna di cortometraggi indipendenti, Itala (ME);
  • Multisala Apollo, Messina;
  • Messina Film Commission;
  • Alter Booking, Messina;
  • Magica Edizioni, Messina;
  • Associazione culturale “Arknoah”, Messina;
  • Associazione culturale “Proposizione Scenica”, organizzatrice de “L’Occhio del Ciclope – Messina Video Festival”, (affiliato FNC);
  • Associazione culturale “Cantina 45”, Messina;
  • Associazione culturale “Maneggiare con cura”, Letojanni (ME);
  • Associazione culturale “X Musa”, Milano (affiliato FNC).

Partecipano inoltre all’organizzazione, Francesco Coglitore, Presidente della F.N.C. e direttore artistico del Festival, Michele Castori (direzione tecnica), i pittori Piero Serboli e Pippo Martino (consulenza artistica e progettazione del catalogo del Festival), Caterina Certo (content marketing), Davide Liotta e Enrico Russo (imprenditori), Sara Coglitore (rapporti con le associazioni), Nino Genovese (storico del cinema e presidente regionale FIC), Marco Olivieri (giornalista e critico cinematografico), Donatella Lisciotto (psicoterapeuta e responsabile scientifico Laboratorio psicoanalitico “Vicolo Cicala”), Tindara Abbate (docente Università di Messina e Presidente ALuMnime), Salvatore Bottari (docente Università di Messina e responsabile area cultura AluMnime), Alessia Cervini (docente Università di Messina), Sebiano Chillemi (direttore artistico “Corto di Sera”) ed i videomaker Alessandro Turchi e Giuseppe Zema.